Fiori di Biblioteca, Le storie di Scuolamagia

Il Circolo del Popolo della Lettura

Salgo sul predellino della mia Peugeot e rivolgo agli eLETTORI un appello dalle forti tonalità populiste.

Un paio d’anni fa, di fronte ad un cospicuo contributo del Comune per l’acquisto di libri, Barbara ed io abbiamo mobilitato il popolo degli aficionados di Bibliotecamagia affinché suggerissero titoli e autori. Per qualche venerdì sono circolati cataloghi assortiti e apposite tabelle da compilare. Le richieste sono state tutte in linea di massima esaudite, comprese quelle del marmocchietto di 3 anni che davanti alle fotografie dei vari volumi acquistabili ha puntato il dito su “queto” piuttosto che su “queto”. I soldi, 630 euro, questa volta non sono tantissimi, ma il problema vero è il tempo. Infatti sono venuto a conoscenza di questa possibilità soltanto oggi e devo compilare l’apposita richiesta entro e non oltre giovedì mattina.

Mi aiutate?

Non pensate ch’io sia a corto di idee. Datemi un paio d’ore e di libri ne ordino per 180.000 euro.

Ma se lo facciamo insieme è più bello. E democratico, mi piace credere.

Se siete possessori di una tesserina gialla, se avete a cuore le sorti di Bibliotecamagia, se siete soltanto frequentatori della Pozzanghera, cliccate su “commenti” e scrivete un paio di Titoli che vi hanno cambiato la vita. Meglio se non rimanete anonimi, in un modo o nell’altro palesatevi.

È una pozzanghera ma oggi sembra quasi un gazebo.

Grazie!

Standard

15 thoughts on “Il Circolo del Popolo della Lettura

  1. utente anonimo says:

    cari tutti,

    contribuisco stravolentieri alla lista dei libri. I libri CAMBIANO, ne sono sicura. Se mi guardo indietro, mi vedo un po’ diversa dopo ogni libro chiuso e riposto al suo “posto”.

    Dunque consiglio:

    Olivia di Ian Falconer

    Bambini di farina di Anne Fine

    I dieci soli innamorati delle dodici lune di Lisa Bresner

    La bambina Icaro di ??

    Sotto i venti di Nettuno di Fred Vargas

    Il mondo di Sofia di Jostein Gaarder

    A voce alta di Berhnard Schlink

    Medicus di Noah Gordon

    L’arte di non rinviare di Rita Emmett

    Non perderti in un bicchiere d’acqua di R.Carlson

    I bambini non sono pigri di Mel Levine

    Fai-da-te per negati della Mcgraw HIll

    Non accettarmi come sono di Reuven Feurestein

    Nati due volte di Pontiggia

    Scusatemi, mi sono fatta prendere la mano.

    Ciao Buone letture Alessia (Meacci)

  2. utente anonimo says:

    dunque dunque…quattro cose:

    un “fumetto”, un saggio su ciò che può accadere ovunque, un racconto su ciò che dovrebbe accadere ovunque e un libro di poesia:

    – Pompeo, di Andrea Pazienza (edizioni Di).

    – Maschere per un massacro, di Paolo Rumiz (Editori Riuniti).

    – L’uomo che piantava alberi, di Jean Giono (non ricordo l’editore).

    – Quattro Quartetti, di T.S.Eliot (Garzanti)

    ciao, da tessera 103

  3. utente anonimo says:

    Perchè non aggiungera alla vostra biblioteca un libro bellissimo come “Il gabbiano Jonathan Livinston” di Richard Bach. Io l’ho trovato favoloso, anche se questo a volte dipende anche dal momento in cui leggi un libro…. Inoltre a me piacciono molto i libri di Oriana Fallaci che trovo molto…… diretti. Allora perchè no “Lettera a un bambino mai nato” o “Un uomo” o ancora bellissimo è “Niente e così sia”, un libro purtroppo sembre attuale…..

    Scusate per la presunzione nel voler dare consigli visto che amo leggere ma purtroppo non ho molto tempo per farlo. Un piccolo semblice contributo…… Buon lavoro piccole e grandi perle….. Ciao da Ivana

  4. utente anonimo says:

    Allora io voglio:

    – Mi Vendo – saradisperata (Newton&compton)

    – Il Gioco dell’Impiccato (imma turbau) perchè è bellissimo e ogni tanto lo verrò a prendere per rileggerlo.

    – Spingendo la notte più in la (Mario Calabresi) tempo fa mi sono scritta questo titolo sull’agenda ma non mi ricordo da dove l’avevo tirato fuori…

    Se mi viene in mente qualcos’altro scriverò più tardi!

    Ciao dal tuo G.C.

  5. utente anonimo says:

    sottoscrivo ‘Olivia’ di Ian Falconer e rilancio con ‘Olivia salva il circo’… e se vanno bene anche i fumetti propongo ‘La bambina filosofica’ (1 e 2) di Vanna Vinci (Kappa Ed.)…

    Fed (sorpresa! :) )

  6. utente anonimo says:

    Mah?

    Augias, Inchiesta su Gesù, Feltrinelli, 17

    Bradbury, Cronache marziane, Mondadori, 10

    Bulgakov, Il maestro e Margherita, Einaudi, 12

    Camilleri, Storie di Montalbano, Mondadori, 42

    Camilleri, Voi non sapete, Mondadori, 17

    Canfora, La democrazia, Laterza, 10

    Cicap, Investigatori dell’occulto, Avverbi, 12

    Eco, Storia della bellezza, Bompiani, 30

    Ende, La storia infinita, Longanesi, 15

    Gaarder, Il mondo di Sophia, Longanesi, 16

    Gramsci, Lettere dal carcere, Ed. Riuniti, 12

    King, It, Sonzogno, 15

    Odifreddi, Il matematico impertinente, Longanesi, 16

    Rawling, Harry Potter e i doni della morte, Salani, 23

    Schatzing, Il quinto giorno, Tea, 12

    Verne, 20.000 leghe sotto i mari, Mursia, 10

    Verne, L’isola misteriosa, Mursia, 10

    Alberto Burgos

  7. utente anonimo says:

    mah… anche io.

    George Orwell: La fattoria degli animali, 1984, Omaggio alla Catalogna.

    Aldous Huxley: Ritorno al mondo nuovo.

    Siro Angeli: Antologia

    Carlo Levi: Cristo si è fermato a Eboli

    John Steinbeck: Uomini e topi; Furore.

    Khaled Hosseini: Il cacciatore di aquiloni.

    Andrea Berrini: Noi siamo la classe operaia.

    Carlo Ginzburg: Il formaggio e i vermi.

    Roberto Saviano: Gomorra.

    Francesco Cossiga: Italiani sono sempre gli altri.

    Mandi

    dd

  8. utente anonimo says:

    mia figlia marija….. 11 anni….è più volte incappata in una scrittrice certa paola zannoner…. marija dice:”a me piaccioni i libri realistici”…. e questi libri sono perfetti… io ne ho letto uno “sopra l’acqua, sotto il cielo”(mondadori) per condividere con lei questa scelta…. sono quattro storie di adolescenti intorno a fatti calienti della storia del novecento (prima e soconda guerra mondiale, il terrorismo degli anni settanta)… ma molti sono gli altri bei titoli….paola ha anche un sito direi moooooolto interessante che vi consiglio

    http://www.paolazannoner.splinder.com

    …..io recentemente ho riscoperto mafalda…..si! quella bambina terribilmente rompiscatole….e curiosa e saggia come nessun adulto mai…… penso che ne farò anche un lavoro in classe con i miei piccoli….anzi domani porto a scuola proprio questo libretto rosso dal titolo “voi grandi siete tutti uguali”….

    ciao

    bukanto

  9. utente anonimo says:

    Sono fermamente convinta che una biblioteca debba avere anche libri da consultare, di quelli che difficilmente una persona acquista per casa; non parlo proprio di enciclopedie, ma di manuali o simili (per esempio l’altro giorno cercavo un testo che parlasse di scrittura, ma che non fosse un libro di grammatica…).

    Venendo a titoli concreti, credo che ci starebbe bene “L’italiano – lezioni semi serie” di Severgnini.

    Poi tra i grandi classici che non dovrebbero mai mancare direi “Fahrenheit 451” di Bradbury.

    “Come un romanzo” di Pennac, molto utile per alcuni insegnanti (non è il tuo caso!) o per genitori che vorrebbero vedere i propri figli con un libro in mano.

    Poi proporrei una ventata di novità: “La moglie dell’uomo che viaggiava nel tempo” di Audrey Niffenegger, “Il caso Jane Eyre” di Jasper Fforde e “La tredicesima storia” di Diane Setterfield.

    AG

  10. Io vado di Cina, però nostrana :-)

    – Renata Pisu, Il Drago rampante

    – Fabio Cavalera, il manager dei bagni pubblici

    Fumetti (niente Cina, vedi tu se i contenuti van bene!)

    – Frank Miller, Sin City: Un duro addio; Quel bastardo giallo (se poi prendi anche gli altri meglio, ma questi due devi assolutamente :-)

    – Terry Moore’s: Strangers in Paradise (quanti più volumi puoi…)

    Per ora questi, se mi viene in mente altro, aggiungo in un secondo momento… p.

  11. utente anonimo says:

    allora come mi scrive l’oroscopo dell’internazionale questa settimana:

    “Quali condizioni dovrebbero esserci nel vostro mondo ideale per farvi sentire in paradiso?”. Voglio riferirti la risposta di uno Scorpione, perché mi sembra appropriata al tuo immediato futuro. “Nel mio mondo utopico”, ha scritto Sandra Boyd di Vancouver, “vorrei essere desiderata, amata e appagata in una situazione di ordine disordinato e di perfezione sbilenca”. Ti invito a creare esattamente queste condizioni, Scorpione. Impegnati a coltivare la logica bizzarra, la disciplina selvaggia e l’organizzazione caotica.

    ….perciò pozzanghera figurati se nel mio mondo utopico-caotico nn trovavo un posto speciale per la tua Bibliotecamagia!!!!!!!!!…..

    VIAGGIO ALLA FINE DEL MILLENNIO Abram Yehoshua.Einaudi

    DURANTE LA BATTAGLIA PENSA A ME Javier Marais. Einaudi

    BHAGAVAD GITE….la traduzione migliore e più completa ce l’ho a casa…

    …tutti libri di grandi viaggi e battaglie….

    claudia-beijing-piumetta’s friend

  12. Ma cosa succede? tanti commenti non li avevo ancora visti (sorrido)

    Diversi libri che amo li ho già visti elencati.

    Procediamo, dunque:

    I miei martedì col professore – Albom

    Le ali spezzate – Gibran

    L’abbraccio benedicente – H. Nouwen

    Walden ovvero vita nei boschi – Thoreau

    e Krishnamurti (quello che vuoi)

    Poi c’è la trilogia di Acheng: Il re degli alberi, il re degli scacchi, il re dei bambini

    poi…. i classici, tutti.

    Vabbè… mi fermo qui..

    ah, no… “Che tu sia per me il coltello” di Grossman

    Mi sorge un dubbio…. non è che volevi libri per bambini????

    (rido)

  13. utente anonimo says:

    Ma che bellezza entrar qui dentro…. mi sembra di esser seduta sul divano di Scuolamagia a bermi una buona cioccolata calda e a pensar a cose belle che muovono il cuore… e allora viaaaa:

    Una madre lo sa (C. De Gregorio)

    Il giro del cielo (J.Mirò, D.Pennac)

    Favole (A.Pazienza)

    Il cerchio di gesso del Caucaso (B.Brecht)

    Poesie di Alda Merini

    Poesie di Emily Dickinson

    Cassandra (C.Wolf)

    L’angelo di Pietra (M.Laurence)

    Pappagalli verdi (G.Strada)

    Gli amori difficili (I.Calvino)

    Come raccontare una fiaba… (P.Santagostino)

    La rosa di Brod (R.Piumini)

    Le notti bianche (F.Dostoevskij)

    Opinioni di un clown (H.Boell)

    ‘E quel che è -poesie d’amore di paura di collera (E.Fried)

    Il campo di nessuno (D.Picouly)

    Miguilim (J.G.Rosa)

    La lingua salvata (E.Canetti)

    …e poi so che tanti mi verranno in testa tra un attimo… e poi ho una voglia matta di poter tornare a leggere come un tempo…. e poi…. vi lascio qui chè volo dai cuccioli….

    abbraccio a tutti,

    mc

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *