Le storie di Scuolamagia, Soletta, Stream of consciousness

L’uomo che metteva gli alberi

Oggi mi ha colpito una parola. L’ha usata un boscaiolo in un video che abbiamo visto a scuola, mentre un ingegnere utopista ci stava raccontando il suo sogno di legno. Davanti ad una superpianta, centenaria, destinata a diventare trave, scelta per sorreggere un tetto, un bestione da tagliare, atterrare, stroncare, abbattere, schienare, far cadere, far stramazzare, decapitare o come cavolo avrei detto io, l’esperto mago della motosega – al minuto 0.53 – dice soltanto: “l’unico punto in cui la posso mettere…”. Mettere??? Sì, mettere, proprio come fosse una copia del “Corriere della Sera”, la custodia di un paio d’occhiali, una scatola di pennarelli.

Standard

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *