Res cogitans, Stream of consciousness, Tutte queste cose passare

Le cose di Amanda

Amanda-Knox

I singhiozzi di Amanda, soltanto ieri. I sorrisi di Amanda, oggi. Prima: gli occhi di Amanda. Gli sguardi di Amanda. Quello perso, quello fiero, quello freddo. Quello nel vuoto e quello malizioso: difficile da perdere come per ogni lupo il suo vizio. I vestiti di Amanda: tutti, dalla t-shirt con la scritta – all you need is love! – fino alla felpa col cappuccio nero. I capelli di Amanda. Lo stimolatore erotico di Amanda. C’è stato anche quello, un tempo, nella borsetta di Amanda. La chitarra di Amanda, per musica dietro le sbarre. Lo swatch di Amanda, sul banco dell’imputata Amanda, a scandire il tempo dell’attesa di Amanda. E il check in, oggi, per la valigia di Amanda. E i passi di Amanda, verso il volo di Amanda. La scaletta, oddio, dell’aereo di Amanda. Il portellone che si chiude, no!, dell’aereo di Amanda.

E noi, da domani, a che cosa giochiamo?  

Standard

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *